Focus Spagna: in arrivo un’estate da record

C’è voglia di mare, c’è voglia di vacanza, e quest’anno pare esserci una sola direzione: tutti in Spagna, il nuovo baricentro delle vacanze per turisti italiani e non. Parliamo della meta più gettonata per l’estate 2016 che ha registrato già incrementi a doppia cifra e che si presenta sul mercato come prima alternativa al Belpaese. Dopo i dati record del 2015, nei primi mesi del 2016 gli arrivi in Spagna si aggirano intorno al +12,5%, per un totale di 7,2 milioni di turisti stranieri. E in tutto questo, il flusso italiano è cresciuto nello stesso periodo del 13% arrivando a 439mila arrivi. Il primo mercato in assoluto rimane però la Gran Bretagna che, grazie a un +16,7% supera il milione e mezzo di turisti in un solo bimestre, dato impressionante per la bassa stagione. E le previsioni per questo 2016 parlano di 13 milioni e mezzo di arrivi che spaventano anche un arcipelago come le Baleari che fa del turismo la sua esistenza. Da qui i primi dibattiti anche in Spagna, come accaduto già a Capri, sull’istituzione di un numero chiuso per i turisti. Le Baleari pensano già di limitare il numero dei veicoli, le autorità catalane invece di restringere l’accesso ai crocieristi. Ma come frenare i turisti che vogliono ammirare le più belle spiagge del mondo? Si perché è questo il grande merito ottenuto dalla Spagna quest’anno. A sancirlo, l’organizzazione Foundation for Environmental Education che ogni anno dà le Bandiere Blu ai litorali e ai porti di maggior qualità del pianeta. (continua a leggere su Trend 9/2016…)

Articoli Correlati