Traghettilines-MyParking, al via la partnership

Traghettilines, portale per la prenotazione di traghetti online, avvia la partnership con MyParking, la prima piattaforma italiana per prenotare e pagare online il parcheggio. L’accordo permetterà di usufruire di un reciproco vantaggio a favore dei rispettivi clienti, ci sarà infatti uno sconto sul traghetto per i viaggiatori che parcheggeranno l’auto in una struttura affiliata a MyParking, e uno sconto sul parcheggio per i passeggeri che prenoteranno senza veicolo al seguito. Le strutture del network MyParking, nata nel 2007, sono numerosissime e presso le più importanti stazioni, aeroporti e porti d’Italia.

 “Sono migliaia i passeggeri che ogni anno, prenotando su www.traghettilines.it raggiungono la destinazione scelta senza traghettare il proprio veicolo, ragion per cui crediamo che l’iniziativa possa essere particolarmente apprezzata per un duplice motivo: da una parte quello legato al risparmio ovviamente, poiché i nostri clienti avranno accesso ad uno sconto sulle prenotazioni confermate sul portale MyParking. Ci teniamo però a sottolineare anche l’aspetto pratico volto a facilitare la scelta del parcheggio: al termine della procedura di prenotazione, infatti, i nostri clienti potranno consultare la piattaforma MyParking per individuare il parcheggio convenzionato più vicino al porto di imbarco e prenotare in totale sicurezza senza effettuare ulteriori ricerche”, afferma Silvia Cioni, Direttore Commerciale di Traghettilines.

“Siamo molto lieti di dare inizio a questa partnership con Traghettilines, realtà con cui siamo proprio… sulla stessa lunghezza d’onda – aggiunge Piero Violante, responsabile sviluppo di MyParking – Condividiamo infatti la volontà di offrire ai nostri clienti un servizio comodo e utile, che permetta di organizzare con la massima serenità qualsiasi spostamento e che lasci spazio unicamente al piacere del viaggio. Del resto, contrariamente a quanto si potrebbe credere, non sono rari i casi di chi s’imbarca sul traghetto senz’auto e ha quindi necessità di affidarla a un parcheggio: da chi vi arriva con un furgone e porta con sé sul traghetto solo la moto, a chi sa di poter contare su una vettura una volta a destinazione, a chi fa rotta verso piccole isole in cui l’auto non è utilizzabile”.

Articoli Correlati