Speciale Crociere: numeri in crescita per il 2018 e oltre

Un incremento dell’8,6% dei passeggeri movimentati, tra imbarchi, sbarchi e transiti, nei porti italiani, pari a circa 11 milioni contro i 10,2 milioni del 2017, e del 5,2% delle toccate nave nei medesimi scali, dovuto in particolare ai maggiori accosti, circa 240, che saranno fatti rispetto allo scorso anno. Queste alcune delle previsioni aggiornate del traffico crocieristico atteso in Italia nel 2018 elaborate da Risposte Turismo, società di ricerca e consulenza a servizio della macroindustria turistica, e contenute all’interno del nuovo “Speciale Crociere”, pubblicazione dedicata al turismo crocieristico giunta alla ottava edizione e disponibile sul sito della società. Si tratta quindi di dati (frutto delle informazioni ottenute da 41 scali rappresentativi, nel 2017, della quasi totalità del traffico passeggeri e delle toccate nave), che confermano la previsione positiva per il traffico in Italia annunciata in ottobre a Palermo durante l’Italian Cruise Day. Secondo le nuove previsioni poi, a fine 2018 torneranno ad essere 4 i porti capaci di movimentare più di un milione di passeggeri: Civitavecchia, (2,4 milioni, + 9,3%), Venezia (1,4 milioni, stabile), Napoli (1,05 milioni, +13,2 %) e Genova (1 milione, +8,1%). «L’anno appena iniziato – ha spiegato Francesco di Cesare, Presidente di Risposte Turismo – tornerà a vedere variazioni positive nella maggior parte degli scali del Paese e dunque del totale nazionale. Quel che più conta oggi rimarcare, però, è la necessità di prepararsi al meglio per cogliere l’opportunità rappresentata dal consistente aumento dell’offerta che, in termini di navi e posti letto, interverrà nei prossimi anni. Ora però è opportuno proiettare un pensiero su un orizzonte di medio-lungo periodo per comprendere su quali fronti investire per conseguire più vantaggi dall’essere porto e destinazione crocieristica». A confermare queste previsioni poi ci sono anche i dati che sono stati presentati proprio pochi giorni fa in Florida, Usa, da Sergio Senesi, Presidente di Cemar Agency Network di Genova, durante la manifestazione “Seatrade Cruise Global”: «L’Italia delle crociere rialza finalmente la testa e si riallinea al trend internazionale, che vede il settore in costante crescita. La previsioni per il 2018 indicano infatti, per gli scali del nostro Paese, un incremento dell’7,3% in termini di passeggeri movimentati: un risultato positivo che va ricondotto anche alle nuove unità che stanno entrando a far parte in questi mesi della flotta di MSC Crociere. Ottime inoltre sono anche le primissime previsioni per il 2019, con un’ulteriore grande crescita del settore con 11.400.000 passeggeri movimentati (+5,5%)». (Continua a leggere su Trend 4/2018…)

Articoli Correlati