Interrail diventa “adulto”

Non solo tra i ragazzi, ma anche tra i senior, il Pass Interrail continua a crescere. Il country pass, anche in prima classe sta vivendo un momento molto positivo. Nel 2018 si può dire che Interrail sia diventato “più adulto”, come dimostra la crescita a doppia cifra, molto costante, delle fasce adulti (tra i 28 e i 59 anni di età) e senior (oltre i 60 anni di età).

Secondo gli ultimi dati rilevati, infatti, nei primi nove mesi del 2018 i Pass venduti a passeggeri con più di 60 anni sono aumentati globalmente del 30% rispetto allo scorso anno, con picchi di crescita superiori al 60% per la categoria “One Country Pass – prima classe”. Tra gli adulti, la crescita rispetto allo scorso anno si è rivelata superiore al 20%, sfiorando il +45% per la categoria “Global Pass – prima classe”.

Il Pass Interrail è acquistabile sui canali Trenitalia: biglietterie di stazione, sito web trenitalia.com/interrail e agenzie di viaggio autorizzate. Queste ultime, in particolare, nel 2018 hanno registrato un incremento delle vendite di Interrail del 32% (gennaio-settembre), segno del crescente interesse per il prodotto Pass da parte della clientela, che in agenzia trova una consulenza specializzata sulle opzioni Pass disponibili e su come impostare il proprio itinerario Interrail.

Uno degli obiettivi per il futuro è la destagionalizzazione dei viaggi in treno Interrail che hanno il boom principale durante l’estate. Per questo motivo a partire dal 30 novembre e per tutto dicembre, Interrail offrirà uno sconto del 15% su un’ampia gamma di Pass, con possibilità di iniziare il viaggio fino a 11 mesi dopo la data di acquisto.

L’altro obiettivo è la digitalizzazione dell’intera esperienza di viaggio. Per questo è in corso di sviluppo una nuova app che sarà molto utile per le agenzie di viaggio, con cui sarà possibile gestire tutto l’itinerario grazie ad un sistema compatibile con tutte le 30 compagnie ferroviarie.

 

Taggate come

Articoli Correlati