Il festival I Suoni delle Dolomiti compie 25 anni accogliendo l’Opera

Il festival trentino di musica in quota I Suoni delle Dolomiti,  giunto alla venticinquesima edizione, vedrà quest’anno la novità assoluta dell’Opera nel suo programma. Sarà Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini ad essere messa in scena il 31 agosto ai 2000 metri di Pian della Nana, in Val di Non.

Il ricchissimo calendario del festival si aprirà con i concerti del violoncellista Giovanni Sollima e del mandolinista Avi Avital in programma il 30 giugno al Rifugio Micheluzzi in Val di Fassa. Particolarità del festival, da sempre, è quella di salire fino ai luoghi dei concerti a piedi con piacevoli camminate in mezzo alle bellezze naturalistiche che il Trentino offre.

Quest’anno il festival si protrae fino al 15 settembre dando spazio a musiche e artisti da tutto il mondo, come Alasdai Fraser e Natalie Haas, entrati nella leggenda del genere folk, e il Trio in Uno, ensemble che propone musica brasiliana in scena in Val di Fassa. Chiuderà il festival la performance di Malika Ayane in programma il 15 settembre alla Villa Welsperg.

Torna in programma anche l’appuntamento con la Campiglio Special Week, vero e proprio festival nel festival che quest’anno sarà dedicato al Brasile, con numerosi ospiti che si esibiranno dall’1 al 7 settembre come Toninho Ferragutti, Jaques Morelenbaum, Teco Cardoso e Nelson Ayres.

Taggate come

Articoli Correlati