Cina sempre più aperta agli italiani

Poco prima di Natale è andato in scena a Roma un interessante meeting organizzato dalla regione di Chongqin, importante territorio della Cina che da tempo vuole promuoversi nel nostro Paese, innanzitutto per incrementare le presenze italiane quantificate nel 2014 intorno alle 40mila. Degno di attenzione, anche in questo senso, l’intervento del direttore generale dell’ufficio nazionale del turismo cinese in Italia, Liu Cheng, che ha evidenziato i buoni rapporti diplomatici tra Italia e Cina, iniziati secoli fa e mai interrotti. “La cooperazione economica – ha spiegato il manager – è ottima tanto è vero che la Cina sarà presente all’Expo di Milano con uno dei padiglioni più ampi. In particolare però, nel 2015, la campagna promozionale dell’Ente Turistico Cinese verterà soprattutto sulla regione di Chongqing, area che vanta una storia di tremila anni e bellezze naturali uniche”. Come ha confermato, col suo successivo intervento, anche il vice sindaco di Chongqing, la signora Jailing Tan, la quale ha spiegato che “La nostra città di 33 milioni di abitanti è antica e moderna allo stesso tempo. Senza dimenticare che viene anche identificata come la capitale della montagna ed è inserita nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità per la natura. Tutta la regione infatti vanta eccellenze naturalistiche uniche come le tre gole del fiume Yangtze, conosciuto come il fiume Azzurro, solcato da diverse navi da crociera di lusso. Non meno importante poi dire che noi come governo locale promuoviamo il turismo con diverse forme di incentivazione e premi economici a tour operator e agenzie viaggi, a seconda del numero dei visitatori”. Ultima news da segnalare è che è allo studio, in ottica Expo, anche un volo diretto da Milano a Chongqing.

Articoli Correlati