Addio a Niki Lauda, campione anche nel turismo

Uomo di motori, uomo di sport e un po’ anche uomo di turismo, grazie alle tre importantissime avventure professionali nel mondo dell’aviazione con Lauda Air, Niki e infine con Laudamotion. Se n’è andato a settant’anni Niki Lauda, famosissimo e amatissimo pilota di Formula Uno della Ferrari, e non solo. Tanti i saluti che arrivano in queste ore dal mondo dello sport e da quello del turismo, tra i quali quello di Michael O’Leary, Ceo di Ryanair, partner di Lauda nella sua ultima avventura aerea: “Niki Lauda rimarrà impresso nei nostri cuori e nei nostri ricordi quale leader visionario, una leggenda della Formula 1 e un pioniere dell’aviazione. Niki era un imprenditore eccezionale e coraggioso, il suo spirito grintoso ha ispirato milioni di persone. Siamo devastati dalla sua prematura scomparsa, ma il suo spirito e la sua impronta vivranno in Laudamotion, che porta con orgoglio il suo nome e il suo slancio imprenditoriale. È una giornata triste per la Formula 1 e per Laudamotion. Lo spirito di Niki e la sua eredità vivranno per sempre”. Vero pioniere dell’aviation moderna, Niki Lauda aveva fondato negli anni Ottanta la Lauda Air e da li iniziato a innovare il mondo del trasporto aereo.

Articoli Correlati