Abu Dhabi cresce in doppia cifra

Nel periodo di marzo il numero di ospiti che hanno soggiornato nei 163 hotel e apart-hotel dell’Emirato è stato pari a 464.960. Questo è quanto emerge in base ai dati rilasciati dal Dipartimento Cultura e Turismo di Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi), con una crescita del 12,3% rispetto all’anno precedente. Alla luce di questi dati il numero complessivo di hotel guest nei primi tre mesi dell’anno è già arrivato a 1.289.537, con una crescita anno su anno del 10,9%. Questi risultati importanti seguono il trend positivo del 2017, chiuso con circa 5 milioni di visitatori, (4.875.499), che hanno soggiornato ad Abu Dhabi City, Al Ain e Al Dhafra. Le tre regioni hanno registrato aumenti importanti: Al Dhafra è alla guida con un +22,7%, seguita da Abu Dhabi City con un +12,8% e Al Ain con un +5,3%. Dopo il primo trimestre del 2018 la Cina ha consolidato la sua posizione alla guida dei mercati internazionali, con oltre 127.000 ospiti negli hotel e una crescita del 31% rispetto all’anno precedente. I visitatori indiani, invece, sono stati oltre 100.000, con una crescita del 30%, mentre il Regno Unito ha registrato un incremento del 25%, gli Stati Uniti oltre il 24% e la Germania oltre il 27%. Gli hotel guest italiani nel mese di marzo sono stati 6.580 (+13%), per un numero complessivo di 23.524 guest nights e una media notti pari a 3.6. L’obiettivo di Abu Dhabi è diventare la principale destinazione crocieristica del Medio Oriente. Nel 2017, la capitale ha accolto un totale di 329.105 passeggeri,  di cui 25.000 italiani (l’Italia è infatti il terzo mercato internazionale), mentre nel primo trimestre del 2018, già 212.644 crocieristi hanno visitato l’Emirato, inaugurando una promettente stagione. “I nostri progressi – ha dichiarato Saif Saeed Ghobash, Sottosegretario di DCT Abu Dhabi – nell’attrarre sempre più persone curiose di visitare l’Emirato è l’attestazione del nostro investimento continuo nell’ampia gamma di attrazioni ed eventi ad Abu Dhabi. Il nostro programma di marketing mirato ai mercati chiave ha contribuito a una crescita a doppia cifra, mentre la nostra awareness aumenta progressivamente e stiamo diventando una destinazione “must visit” basata su esperienze uniche e un ricco patrimonio culturale. Entro il 2021 abbiamo l’obiettivo ambizioso di attrarre 8.5milioni di hotel guest, che daranno un significativo impulso all’economia e guideranno la nostra diversificazione economica. Tra le recenti iniziative di rilievo, la prima Abu Dhabi Golf Tourism Weeksvoltasi dal 29 aprile al 3 maggio, in collaborazione con Abu Dhabi Sports Council (ADSC). L’evento ha accolto i principali operatori del golf internazionale, supportati da una significativa copertura mediatica proveniente da 15 Paesi in Europa e Asia, allo scopo di mostrare Abu Dhabi quale meta distintiva anche per gli amanti di questo sport d’eccellenza. Novità da segnalare è la recente inaugurazione del Founder’s Memorial, fondato per onorare la memoria e l’eredità ispiratrice del defunto Padre Fondatore degli Emirati Arabi Uniti, Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan.

Articoli Correlati