In Viaggi: il turismo si propone con passione

«Da quando è iniziato quello che qualcuno ha definito come il nuovo corso del nostro operatore siamo ripartiti con ancora più voglia e, soprattutto passione, due elementi fondamentali senza i quali oggi il lavoro di tour operating non è certo possibile farlo». È sempre “carica” e solare, e anche per questo è sempre un piacere chiacchierare con lei…, il direttore vendite di In Viaggi Isabella Candelori. Con la quale abbiamo fatto questa lunga intervista proprio poche ore fa, alla vigilia dell’inizio di giugno, un momento tradizionalmente importante per chi si occupa in grande stile di turismo, come fa appunto l’azienda umbra. Azienda che proprio quest’anno, fatidico perché festeggia ben 35 anni di attività, tutti con sempre alla presidenza Renato Martellotti, ha cambiato i suoi “asset”: è stata infatti definita l’operazione che ha portato la stessa In Viaggi ad unirsi con una cordata di tre diversi imprenditori tra i quali spicca Uappala Hotels. «Un’unione – spiega Candelori – che ci ha reso partner industriali visto che Uappala ha grande capacità e professionalità nel suo campo principale che è quello della gestione alberghiera; campo che poi si integra perfettamente con nostre capacità di tour operating. Proprio questa recente unione infatti ci ha permesso di rientrare in grande stile sul Mare Italia con due prodotti molto belli e in due isole uniche come Sicilia e Sardegna».
Come è difficile fare oggi tour operating nell’attuale contesto politico economico italiano e mondiale? «Oggi (sorride, NDR) chi fa tour operating è un imprenditore che deve avere tanta passione perchè la difficoltà è enorme e per continuare a farlo ci vuole solo quella; perchè se dovessi ragionare logicamente i motivi sarebbero forse troppo pochi. Nonostante tutto allora la passione per questo bellissimo mestiere al momento ci porta a dire che per l’anno la situazione è ottima ma ci sono sempre criticità come ad esempio la Grecia che non è brillantissima come l’anno scorso, questo per vari motivi indipendenti dalla nostra volontà, vedi le notizie confuse e confusionarie che sono uscite su troppi media a proposito anche dell’ultima disgrazia del volo egiziano caduto in mare. Oltre alla grande passione allora ci vuole pure una super forza di volontà: così arrivano successi commerciali come quelli che al momento ci spingono in Italia e Spagna». (continua a leggere su Trend 10/2016)

Articoli Correlati